STITICHEZZA

AREA DEL SITO WWW.CHIRURGIATORACICA.ORG DEL DOTT. MARCELLO COSTA ANGELI  

    Home SALVAMENTO RADIOLOGIA ESAMI EMATOCHIMICI DISCLAIMER GINECOLOGIA OCULISTICA ORTOPEDIA PEDIATRIA 

 

Su
ANEMIE
ANGINA
APPENDICE
CALCOLOSI URINARIA
CIRROSI
DIABETE
DOLORI ADDOMINALI
EPATITI
INF. VIE URINARIE
INFARTO
INS.RENALE
IPERIDROSI
LEUCEMIE
OSTEOPOROSI
SCOMPENSO
SOFFI
STITICHEZZA
VOMITO

 

Noi aderiamo ai principi della carta HONcode della Fondazione Health On the Net

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Verifica qui

 

Stitichezza

La frequenza nell'evacuazione varia da persona a persona, c'è infatti chi elimina le feci una volta al giorno, chi ogni due o tre giorni; sono differenze del tutto normali se è sempre stato così. Si parla di stitichezza quando le feci sono dure, l'espulsione difficile, dolorosa e meno frequente del solito e il disturbo si protrae per settimane.


Le cause più frequenti sono:


· Rimandare spesso il momento dell'evacuazione perché occupati a fare altro, ciò provoca una riduzione dei normali riflessi intestinali.
· L'abuso di lassativi che finiscono per ridurre l'attività intestinale, in questo caso è necessario abbandonare il farmaco ed integrare la dieta con frutta e verdura
· Il dolore durante l'evacuazione finisce con il fare rimandare l'evacuazione stessa, controllare se lo stato doloroso non sia dovuto a ragadi o emorroidi
· Il colon iritabile e la diverticolite possono provocare spasmi associati a stitichezza
· Un'alimentazione povera di fibra grezza.


Fra tutte le cause, quella più frequente è un'inadeguata alimentazione. Molti prodotti di origine vegetale contengono sostanze che non vengono assimilate dall'organismo, la cosiddetta fibra grezza.Queste sostanze sono molto importanti perché si mescolano nell'intestino ai rifiuti organici e ne favoriscono l'espulsione. Chi ha sane abitudini alimentari e consuma cibi ad alto contenuto di fibra grezza, riduce il rischio di tumori dell'intestino crasso ed altri disturbi intestinali.

Cibi ricchi di fibra
· Tutti i cereali non raffinati
e i prodotti cereali (riso grezzo e pane integrale)
· Frutta e verdura
· Fagioli ed altri legumi

 Questa pagina e' stata aggiornata l'ultima volta il : 18/02/2014

Su

 

Potete inviare a WebmasterAzienda un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.  Le informazioni assunte da queste pagine devono essere sempre vagliate dal proprio medico curante. Copyright © 2001/2/3/4/5/6/7/8/9/10/11/12/13/14 - Azienda
Ultimo aggiornamento in data : 18 febbraio 2014