Sist. nervoso

INFORMAZIONI MEDICHE SULL'ECCESSO DI SUDORE e SULL'ARROSSIRE SENZA MOTIVO  fornite dal Dott. Marcello Costa Angeli - Chirurgo Toracico - Dirigente Medico con incarico professionale di eccellente specializzazione per la patologia del sistema nervoso simpatico  Unità Operativa di Chirurgia Toracica  - Ospedale San Gerardo  - Monza

   Sist. nervoso Testimonianze Disclaimer F.A.Q. Iperidrosi F.A.Q. Eritrofobia Ospedale S. G. Termoregolazione Sudore e psiche        AREA DEL SITO WWW.CHIRURGIATORACICA.ORG DEL DOTT. MARCELLO COSTA ANGELI

Home

Per chi voglia approfondire del perchè si suda e ad opera di che....bisogna partire dalle nozioni di base.... SISTEMA NERVOSO E SUDORE 

Il sistema nervoso centrale e' suddiviso in due parti principali: il cervello ( posto nella teca cranica ) ed il midollo spinale ( posto nella colonna vertebrale ). Nell'uomo adulto, il cervello pesa mediamente da 1,3 a 1,4 Kg. Il cervello contiene circa 100 bilioni di cellule nervose (neuroni) e trilioni di "cellule di supporto" chiamate glia. Il midollo spinale e' lungo circa 43 cm nella donna adulta e 45 cm nell'uomo adulto e pesa circa 35-40 g. La colonna vertebrale, la serie di ossa (ossa della schiena) che ospita il midollo spinale, e' lunga circa 70 cm, così che il midollo spinale e' più corto della colonna vertebrale.

Quanto è grande il cervello? Quanto pesa?

Il cervello adulto pesa fra 1300 e 1400 grammi.  Quello di un neonato ne pesa fra 450 e 400.

Qualche paragone:

cervello di elefante = 6.000 gm
cervello di scimpanzè = 420 gm
cervello di scimmia rhesus = 95 gm
beagle dog brain = 72 gm
cervello di gatto = 30 gm
cervello di ratto = 2 gm

Quanti neuroni (cellule nervose) ci sono nel cervello? Quanto sono grandi?Si pensa che vi siano 100 miliardi (100.000.000.000) di neuroni nel cervello umano. Per avere un'idea di quanto siano 100 miliardi: Pensa di contare tutti i 100 miliardi di cellule con una cadenza di una al secondo: quanto tempo ci metteresti? Secondo i miei calcoli ci vorrebbero circa 3.171 anni!!!. Prova a fare tu i conti. (Ricorda che ci sono 60 secondi in un minuto; 60 minuti in un'ora; 24 ore in un giorno; 365 giorni in un anno.) Per inciso NON ho tenuto conto degli anni bisestili. Probabilmente, comunque, ci verrebbero ancora di più di 3.171 anni, perchè ci vuole più di un secondo per dire i grossi numeri. Qui c'è un altro modo per immaginare 100 miliardi: Immagina che un neurone sia grande 10 micron (è solo un'approssimazione, perchè i neuroni hanno tante forme diverse. Comunque, 10 micron è una misura piccola, molto più piccola del punto alla fine di questa frase).  Ok... se tu potessi allineare tutti i 100 miliardi di neuroni, quanto verrebbe lunga la linea? Controlla i miei conti!!


1 neurone = 10 micron
10 neuroni = 100 micron
100 neuroni = 1000 micron = 1 mm
1.000 neuroni = 10 mm = 1 cm
100.000 neuroni = 100 cm = 1 m
100.000.000 neuroni = 1000 m = 1 km
10.000.000.000 neurons = 100 km

100.000.000.000 neuroni = 1000 km - Mentre tutti i neuroni uno dietro l'altro farebbero una linea lunga 1000 km, la linea stessa sarebbe spessa solo 10 micron... invisibile ad occhio nudo!!!

Per avere un'idea di quanto sia piccolo un neurone, facciamo ancora qualche conto:  l punto in cima a questa "i" è di circa 0,5 mm (500 micron). Quindi, se si considera che un neurone sia di 10 micron, potresti mettere in fila 50 neuroni lungo il diametro del punto.

Quanto è grande il cervello rispetto al resto del corpo?: Se pensi che una persona media pesa 70 kg ed il suo cervello 1400 g, il cervello è circa il 2% del peso corporeo.




Telencefalo

Diencefalo

Mesencefalo

Metencefalo

Mielencefalo

Guardandolo dall'alto, si nota come il cervello sia suddiviso in due metà, chiamate emisferi. Ogni emisfero comunica con l'altro attraverso il corpo calloso, un grosso fascio di fibre nervose. (Ci sono anche altri fasci di fibre piu' piccoli a connettere i due emisferi; uno di questi si chiama commissura anteriore).

Quanto velocemente viaggiano le informazioni nel sistema nervoso?: Le informazioni viaggiano a velocità diverse nei diversi neuroni. La velocità di trasmissione può andare da 0,5 metri al secondo fino a 120 m/s e120 m/s vogliono dire 432 km l'orari !!!

Cos'è il neurone? :  Il neurone è una cellula nervosa. Il cervello è fatto da circa 100 miliardi di neuroni. I neuroni sono simili alle altre cellule del corpo in quanto:Sono circondati da una membrana. /Hanno un nucleo che contiene i geni. /Contengono citoplasma, mitocondri ed altri "organuli".

I neuroni, però, differiscono dalle altre cellule del corpo, perchè: Hanno prolungamenti specializzati che si chiamano dendriti e assoni /I dendriti portano le infomazioni al corpo cellulare, mentre gli assoni le portano dal corpo cellulare ad altre cellule. /I neuroni comunicano fra di loro grazie a processi elettrochimici. I neuroni formano contatti specializzati che si chiamano sinapsi e producono speciali molecole chimiche chiamate neurotrasmettitori che vengono liberate dalle sinapsi.

Esistono varie differenze fra assoni e dendriti:

Assoni

Dendriti

  • Portano le informazioni via dal corpo cellulare

  • La loro superficie è liscia

  • Generalmente ce n'è uno solo per cellula

  • Non hanno ribosomi

  • Possono essere mielinizzati

  • Si ramificano lontano dal corpo cellulare

  • Portano le informazioni al corpo cellulare

  • La superficie è ruvida (spine dendritiche)

  • Ce ne sono generalmente molti per ogni cellula

  • Hanno ribosomi

  • Non sono mielinizzati

  • Si ramificano vicino al corpo cellulare

I neuroni sono le cellule più vecchie e più lunghe dell'organismo. I neuroni si mantengono per tutta la vita: mentre le altre cellule muoiono e vengono rimpiazzate, questo non si verifica per i neuroni. Da vecchi, però, abbiamo meno neuroni che da giovani ma quelli che sono rimasti sono comunque gli stessi di quando eravamo piccoli.

I neuroni possono essere anche molto grandi. In alcuni casi, come i neuroni corticospinali (dalla corteccia motoria al midollo spinale), i motoneuroni o i neuroni afferenti primari (come quelli che portano informazioni dalla pelle al midollo spinale ed al tronco dell'encefalo), si possono raggiungere lunghezze di diverse decine di centimetri, fino al metro e più!

Cosa c'è dentro un neurone? Un neurone ha molti degli "organelli", come mitocondri e nucleo, che si trovano nelle altre cellule del corpo. In particolare: Nucleo - Contiene il materiale genetico (cromosomi) che conserva le informazioni necessarie allo sviluppo della cellula ed alla sintesi proteica, indispensabile per il mantenimento e la sopravvivenza della cellula. E' ricoperto da membrana. /Nucleolo - Produce i ribosomi, necessari per la translazione delle informazioni genetiche nelle proteine. /Corpi di Nissl - Gruppi di ribosomi utilizzati per la sintesi proteica. /Reticolo endoplasmico (RE) - Sistema di vescicole utilizzate per trasportare materiale nel citoplasma. Può essere dotato di ribosomi (RE rugoso) o meno (RE liscio). Quando vi sono i ribosomi, il RE è importante per la sintesi proteica. /Apparato di Golgi - Struttura costituita da membrane, importante per l'immagazzinamento di peptidi e proteine (compresi i neurotrasmettitori) in vescicole/Microfilamenti/Neurotubuli - Sistemi di trasporto all'interno del nurone, utilizzati anche come supporto strutturale/Mitocondri - Producono energia per alimentare le attività cellula.

 

 

Il SNA è suddiviso in tre parti:        Sistema Nervoso Simpatico  /     Sistema nervoso Parasimpatico /     Sistema Nervoso Enterico

E' una bella giornata di sole e stai facendo una piacevole passeggiata nel bosco. Improvvisamente un orso affamato ti compare davanti. Ti fermi e lo attacchi ...........OPPURE ......... ti volti e scappi via? In entrambi i casi, si tratta di una situazione di "attacco o fuga", in cui il Sistema Nervoso Simpatico si mette in azione attivando le risorse energetiche, aumentando la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca e rallentando i processi digestivi. Come è mostrato nella figura, il Simpatico nasce nel midollo spinale. Qui, i corpi cellulari del primo neurone (il neurone pregangliare) sono localizzati nei tratti toracico e lombare. Gli assoni che originano da questi neuroni si portano ad una catena di gangli situata ai due lati della colonna vertebrale (la catena gangliare latero.vertebrale). Nella catena gangliare, la maggior parte dei neuroni contrae sinapsi con un altro neurone (il neurone post-gangliare). Alcune fibre pregangliari si portano ad altri gangli, al di fuori della catena simpatica, e vi contraggono sinapsi. Il neurone post-gangliare proietta quindi al "bersaglio": un muscolo (liscio o cardiaco) o una ghiandola. Ancora due informazioni sul Sistema Nevoso Simpatico: il neurotrasmettitore della sinapsi gangliare è l'acetilcolina, mentre quello della sinapsi post-gangliare è la noradrenalina.  ( Naturalmente, c'è anche un'eccezione: il neurone simpatico post-gangliare che termina sulle ghiandole sudoripare usa acetilcolina ).

 

L'Acetilcolina: È un composto chimico [acetil-+colina],  di formula  derivato dall’esterificazione della colina con l’acido acetico. È una sostanza di notevole importanza fisiologica e farmacologia in quanto interviene come mediatore chimico nella trasmissione degli impulsi nervosi periferici del sistema nervoso vegetativo o autonomo. La sua azione si esplica attraverso un ciclo biochimico di sintesi,

2acecanale.jpg (20365 byte)

A sx La supeficie della acetilcolina  tridimensionale.

 

 

  1. deposito delle vescicole sinaptiche 

  2. liberazione

  3. idrolisi

 

Il ciclo è regolato cataliticamente da due enzimi:  colinacetilasi, per la sintesi dell’aceticolina da acetilcoenzima A e colina /acetilcolinerastasi, per la sua idrolisi in acido acetico e colina. Quest’ultimo enzima è fortemente inibito da particolari composti organofosforici che furono presi in considerazione in un primo tempo (tra il 1939 e 1945) come aggressivi chimici ( i cosiddetti “gas nervini”) e dai quali poi sono derivati alcuni tra gli attuali potenti insetticidi usati in agricoltura.

Azioni del Sistema Nervoso Autonomo

Struttura

Stimolazione del Simpatico

Stimolazione del Parasimpatico

Occhio (Iride)

Dilatazione della pupilla

Constrizione della pupilla

Ghiandole salivari

Riduzione della salivazione

Aumento della salivazione

Mucosa orale

Riduzione della produzione di muco

Aumento della produzione di muco

Cuore

Aumento della frequenza dei battiti
e della forza di contrazione

Diminuzione della frequenza dei battiti
e della forza di contrazione

Polmoni

Rilassamento dei bronchi

Contrazione della muscolatura bronchiale

Stomaco

Riduzione della motilità

Secrezione di succo gastrico e aumento
della motilità

Intestino tenue

Riduzione della peristalsi

Aumento dei processi digestivi

Intestino crasso

Riduzione della motilità

Aumento della secrezione e della motilità

Fegato

Aumentata glicogenolisi

Rene

Diminuzione della diuresi

Aumento della diuresi

Midollare surrenale

Secrezione di Adrenalina e
Noradrenalina

Vescica

Rilassamento della parete e
chiusura dello sfintere

Contrazione della parete e
rilasciamento dello sfintere

 

 

Ma cos' è il sudore ??  .... e perchè si suda ?? La sudorazione è  controllata dal  Sistema Nervoso Autonomo (SNA)  che comprende l'insieme di cellule e fibre che innervano gli organi interni e le ghiandole ( quindi anche le ghiandole sudoripare ) svolgendo funzioni che generalmente sono al di fuori del controllo volontario. Tale sistema è come un quadro elettrico che presenta delle vie efferenti  del SNA - CIOE' LE VIE CHE VANNO DAL CENTRO ALLA PERIFERIA DEL CORPO - sempre costituite da due neuroni in successione

conduction saltaoire

La prima cellula nervosa è un neurone pre-gangliare  ( che precede il GANGLIO- stazione di connessione nervosa extramidollare ) con il corpo cellulare nel Sistema Nervoso Centrale connessa ad una seconda cellula nervosa, un neurone post-gangliare ( che segue il GANGLIO ) con il corpo cellulare al di fuori di esso in un altro ganglio o nella parete stessa del viscere innervato

.       trunks.jpg (11654 bytes)

Il Sistema Nervoso Autonomo è suddiviso in tre branche: ortosimpatico /parasimpatico / enterico. Le ultime due hanno generalmente un'azione antagonista rispetto alla prima, quando innervano lo stesso organo. Il controllo che il Sistema Nervoso Centrale esercita su quello Autonomo è complesso e coinvolge numerose strutture tronco-encefaliche e l'ipotalamo. Le principali regioni ipotalamiche coinvolte nel controllo del SNA sono l'area ventro-mediale per l'ortosimpatico e l'area laterale per il parasimpatico. Il controllo ipotalamico si esercita tramite diverse strutture tronco-encefaliche tra cui la sostanza grigia peri-acqueduttale e parte della formazione reticolare.

sympns.gif (338375 bytes)

Il sudore viene prodotto dai due tipi di ghiandole :

  •      le eccrine

  •     le apocrine

 

wpe5.jpg (5216 bytes)Ogni giorno il nostro corpo produce circa 1/2 litro di sudore in condizioni di riposo. Di norma si suda  di continuo, anche di notte mentre si dorme. Nell’arco delle 24 ore eliminiamo quasi un litro di sudore ( in media ca. 800 ml ). In estate  la sudorazione aumenta per il caldo, così come aumenta con lo sforzo fisico o per la tensione emotiva. Se si suda troppo la pelle può risentirne e irritarsi. Il sudore è una miscela a base acquosa incolore. Il nostro corpo possiede ca. 2.000 / 4.000 ghiandole per la  produzione del sudore. Con la sudorazione controlliamo la nostra temperatura corporea ed eliminiamo  sali e liquidi per mantenere l’equilibrio idro-elettrolitico compatibile con la vita. Il sudore è anche uno dei costituenti del cosidetto "film idrolipidico cutaneo" che è la sottilissima barriera liquida che ricopre la pelle proteggendola,  e che la mantiene idratata. Il sudore contiene : proteine,grassi, ammoniaca,ioni ferro, delle sostanze volatili che si ossidano a contatto con l’aria generando anche cattivi odori. l sudare al sole è utile poichè l’acido urocanico emesso contribuisce alla protezione  della pelle dai raggi solari e rappresenta  uno schermo  naturale che non andrebbe eliminato del tutto. Sudare è utile ma tuttavia a volte poco pratico e può essere imbarazzante  sudare troppo. I vestiti si macchiano, l'aspetto risulta sgradevole e può provocare un fastidioso odore a contatto con i vestiti. La sudorazione abbondante viene detta iperidrosi.Le ghiandole ECCRINE sono sotto il controllo del sistema nervoso simpatico colinergico. La componente secretoria risponde a stimoli:Termici, Psichici, Gustativi. Gli stimoli termici sono prodotti dalla temperatura ematica nell'ipotalamo e agiscono nel mantenere costante la termoregolazione. Tali stimoli ( es. ansia ) possono agire sull'intera superficie corporea ma in genere sono limitati al controllo delle ghiandole che si trovano nelle  regioni glabre ( senza peli ) Palmari,Plantari,Frontale,Ascellare

 

GHIANDOLA ECCRINA:

A. epidermide
B. cute
C. sottocutaneo e fibre colinergiche

La ghiandola ECCRINA è costituita da una parte << secretoria >> a gomitolo situata nel derma reticolare o nel grasso sottocutaneo e da un << dotto escretore >> verticalizzato che attraversa il derma per risalire sino all'epidermide. Nel contesto dell'epidermide forma una struttura a spirale detta << acrosiringio >> più semplicemente chiamata << dotto epidermico >> che risale sino alla superficie cutanea terminando nel << poro sudoriparo >>.

L'aumento dell'intensità del colore corrisponde ad una maggiore concentrazione di ghiandole.

La produzione di sudore avviene in due diverse fasi:

  •  La prima fase si svolge nella componente secretoria << a gomitolo >> dove si produce un liquido iniziale con concentrazione isotonica di NACL ( cloruro di sodio ).

  •  La seconda fase con il passaggio di tale secreto nel << dotto escretore >> vede il riassorbimento di parte del NACL sino alla formazione di un liquido ipotonico che sarà il prodotto terminale  "

 

 

"IL SUDORE ECCRINO"

             

Densità delle ghiandole sudoripare eccrine nelle diverse zone del corpo. Le ghiandole ECCRINE hanno anche una funzione termoregolatrice. Sono presenti in quasi tutta la superficie corporea ma hanno una densità maggiore nel palmo della mano, nella pianta dei piedi, nel cavo ascellare e e nella fronte.

Le ghiandole APOCRINE  da cui dipende la sudorazione da caldo invece sono più diffuse nelle zone disseminate di peli.

zweetkliertjes eccrien en apocrienLe "ghiandole apocrine” sono sotto lo stimolo diretto di un mediatore chimico nervoso diverso: l’adrenalina, che per diverse cause fisiologiche o per forti emozioni le attivano a secernere il tipo di sudore responsabile della formazione del cattivo odore. Tali ghiandole apocrine non partecipano alla termoregolazione e sono concentrate soprattutto nel cavo ascellare dove sono più numerose e più grandi rispetto alle altre. Sono più numerose nelle donne, ma negli uomini se pur inferiori di numero producono secrezioni più abbondanti. Nei maschi, nei distretti cutanei in cui ristagna il sudore esiste una flora microbica più ricca che rende l’odore più forte e pungente che nelle donne. Gli uomini inoltre secernono una maggiore quantità di steroidi che conferiscono odore di muschio al sudore;  si ipotizza che  tali sostanze siano coinvolte anche nel richiamo sessuale.

 

Le ascelle inoltre sono un ottimo terreno di proliferazione per i microbi. Vi si contano più di 7 milioni di germi per cm2, e lì grazie all’alto grado di umidità, al pH elevato, alla temperatura di circa 37°C per la presenza di peli in abbondanza, si possono moltiplicare. La sudorazione è dipendente dal sesso e dall’età, ma anche dallo stato emotivo che si attraversa e  dall’alimentazione. Sono quindi tanti i "tipi di sudore"  da quello incolore e praticamente inodore a quello più lattiginoso, con un proprio odore, perché caratterizzato dalla presenza dei “feromoni”, sostanze chimiche che contribuiscono all’individuazione delle specie e del sesso.

 

  Data  ultimo aggiornamento della pagina :11/03/2012

 

IPERIDROSI
ERITROFOBIA
RAYNAUD
SINDROME DEL QT LUNGO
CPVT

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medicaVerifica qui

Potete inviare a WebmasterAzienda un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.  Le informazioni assunte da queste pagine devono essere sempre vagliate dal proprio medico curante.  Copyright © 2001/2/3/4/5/6/7/8/9/10/11/12/13/14/15 - Azienda Ultimo aggiornamento in data : 11 gennaio 2015

Home Sist. nervoso Testimonianze Disclaimer F.A.Q. Iperidrosi F.A.Q. Eritrofobia Ospedale S. G. Termoregolazione Sudore e psiche