F.A.Q. Iperidrosi

INFORMAZIONI MEDICHE SULL'ECCESSO DI SUDORE e SULL'ARROSSIRE SENZA MOTIVO  fornite dal Dott. Marcello Costa Angeli - Chirurgo Toracico - Dirigente Medico con incarico professionale di eccellente specializzazione per la patologia del sistema nervoso simpatico  Unità Operativa di Chirurgia Toracica  - Ospedale San Gerardo  - Monza

   Sist. nervoso Testimonianze Disclaimer F.A.Q. Iperidrosi F.A.Q. Eritrofobia Ospedale S. G. Termoregolazione Sudore e psiche        AREA DEL SITO WWW.CHIRURGIATORACICA.ORG DEL DOTT. MARCELLO COSTA ANGELI

Home

Le più comuni domande che mi fate e...le risposte.  Quello che c'è da sapere se si è pigri e non si vuole o non si ha tempo di leggere tutto...

  •   L'IPERIDROSI è UNA MALATTIA ?

    •   NO... E' UN PROBLEMA

  •   L'IPERIDROSI HA SOLUZIONI ?

    •   SI..... VA CONSULTATO UNO SPECIALISTA IDI UN CENTRO DI RIFERIMENTO NAZIONALE

  •   LE CREME SONO UTILI ?

    •   NO..... SE POI CONTENGONO ALTE QUANTITA' DI ALLUMINIO POSSONO ESSERE MOLTO TOSSICHE

  •   LA TOSSINA BOTULINICA SERVE

    •  SI... PUO' ESSERE FONDAMENTALE IN ALCUNE FORME, ED INEFFICACE IN ALTRE.  MA SOLO UNO SPECIALISTA CHE SAPPIA USARE TUTTE LE RISORSE, PUO' DARE L'INDICAZIONE ADEGUATA AL PAZIENTE; COME SE RITAGLIASSE PER LUI UN VESTITO DI SARTORIA

  •   L'INTERVENTO E' RISOLUTIVO ?

    •  SI....... E' RISOLUTIVO E DEFINITIVO,. PERO' NON E' SEMPRE INDICATO, IL PAZIENTE E' << UNICO>> E VA TRATTATO SPESSO CON APPROCCI DIFFERENZIATI ANCHE COMBINATI PER AVERE IL MIGLIOR RISULTATO

  •   L'INTERVENTO E' PERICOLOSO ?

    •   NON DI PIU' CHE VOLARE IN AEREO...ANZI CA 5.000 VOLTE MENO PERICOLOSO

  •   L'INTERVENTO HA DELLE POSSIBILI COMPLICANZE E DEI RISCHI E DELLE SEQUELE ?

    •   SI....... COME TUTTE LE PROCEDURE CHIRURGICHE. TRA GLI INTERVENTI DELLA BRANCA DI CHIRURGIA TORACICA E' COMUNQUE L'INTERVENTO MENO RISCHIOSO

  •   L'INTERVENTO SI FA SOLO IN ANESTESIA GENERALE ?

    • NO.... SI PUO' FARE ANCHE IN LOCALE O IN SEDAZIONE .MA NON CONVIENE. L'ANESTESIA GENERALE E' METODICA SICURA CHE AIUTA LA RIUSCITA DELL'INTERVENTO, E DA I MIGLIORI RISULTATI E DI CUI NON SI DEVE AVERE ALCUN TIMORE

  •   QUANTO DURA L'INTEREVENTO ?

    •   DIPENDE DA COME SI è ANATOMICAMENTE FATTI. I CASI COMUNI NELLA MIA DECENNALE ESPERIENZA VENGONO DA ME  ESEGUITI IN CA 10 MINUTI DI TEMPO CHIRURGICO.

  •   SI PUO' ESSERE OPERATI BILATERALMENTE IN UNICO INTERVENTO ?

    •   SI....... MA IO NON LO CONSIGLIO PERCHE':I RISCHI OPERATORI RADDOPPIANO ,LE COMPLICANZE AUMENTANO, I FASTIDI POSTOPERATORI SONO MAGGIORI,  IN CASO DI COMPARSA DI SINDROME DI HORNER QUESTA PUO' ESSERE BILATERALE. QUINDI CON DANNO PIU' PESANTE,VIENE A MANCARE QUEL PERIODO DI ATTESA TRA IL PRIMO E IL SECONDO INTERVENTO IN CUI SI << PALPA>> CON MANO IL RISULTATO MONOLATERALE E LA POSSIBILE COMPENSATORIA E QUINDI SI HA LA POSSIBILITA' DI UNA REVERSIBILITA' MONOLATERALE SE LO SI RITENESSE NECESSARIO

  •   LA COMPENSATORIA COMPARE SEMPRE ?

    • ... PRATICAMENTE SEMPRE. , MA E' DIVERSA DI ENTITA' TRA PERSONA E PERSONA,  PUO' ESSERE PREVISTA PERLA SUA ENTITA' DURANTE LA VISITA DALLO SPECIALISTA CHIRURGO ESPERTO. ,NON PUO' ESSERE PREVISTA DA NESSUN ALTRO MEDICO CHE NON SIA IL CHIRURGO ESPERTO, CHE ABBIA AVUTO MODO DI OPERARE MIGLIAIA DI CASI.

  •    L'INTERVENTO E' REVERSIBILE ?

    •    SI.... SE ATTUA LA SIMPATICOFRASSI,.  ALTRIMENTI NO.

  •   LA REVERSIBILITA' E' CERTA ?

    •   NI ... .. PERCHE' IL SI E' DIRE TROPPO CON CERTEZZA, IN MEDICINA LE CERTEZZE ASSOLUTE NON ESISTONO,  COMUNQUE LA REVERSIBILITA' E' POSSIBILE SOPRATTUTTO NEI PRIMI MESI RIMUOVENDO LE CLIPS, MA PUO' PERDURARE UNA CERTA QUOTA DI DANNO AL NERVO PER CUI IL RITORNO ALLA SITUAZIONE PRECEDENTE A VOLTE E' SOLO PARZIALE.

  •   LA SINDROME DI HORNER CHE FREQUENZA HA ?

    •   NON LO SO.... PERCHE' DIPENDE ANCHE DALLA TECNICA E DALL'ESPERIENZA DEL CHIRURGO E DALLA SORTE. IO POSSO SOLO DIRE CHE AD OGGI SU CA 1200 INTERVENTI DA ME EFFETTUATI DI QUESTO TIPO HO AVUTO SOLO UN CASO MONOLATERALE DESTRO, ALL'INCIRCA AL 400MO INTERVENTO, SI E' RISOLTO IN NORMALITA' DOPO 3 MESI DI TERAPIA., TALE ESIGUITA' DI NUMERI NON MI PERMETTE DI DARE UN VALORE STATISTICO, DI CERTO E' UNA COMPLICANZA MOLTO RARA MA POSSIBILE.

  •    LEI - CHE E' IL CHIRURGO ESPERTO - OPEREREBBE SUA FIGLIA SE SOFFRISSE DI IPERIDROSI ESSENZIALE DELLE MANI E DELLE ASCELLE E DEL VOLTO?

    •    SI.... SENZA ALCUNA OMBRA DI DUBBIO

                                                                           dott. Marcello Costa Angeli li 29.07.2010

  Data  ultimo aggiornamento della pagina :11/03/2012

 

IPERIDROSI
ERITROFOBIA
RAYNAUD
SINDROME DEL QT LUNGO
CPVT

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medicaVerifica qui

Potete inviare a WebmasterAzienda un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.  Le informazioni assunte da queste pagine devono essere sempre vagliate dal proprio medico curante.  Copyright © 2001/2/3/4/5/6/7/8/9/10/11/12/13/14/15 - Azienda Ultimo aggiornamento in data : 11 gennaio 2015

Home Sist. nervoso Testimonianze Disclaimer F.A.Q. Iperidrosi F.A.Q. Eritrofobia Ospedale S. G. Termoregolazione Sudore e psiche