Dedicato all'eritrofobico

INFORMAZIONI MEDICHE SULL'ECCESSO DI SUDORE e SULL'ARROSSIRE SENZA MOTIVO  fornite dal Dott. Marcello Costa Angeli - Chirurgo Toracico - Dirigente Medico con incarico professionale di eccellente specializzazione per la patologia del sistema nervoso simpatico  Unità Operativa di Chirurgia Toracica  - Ospedale San Gerardo  - Monza

   Sist. nervoso Testimonianze Disclaimer F.A.Q. Iperidrosi F.A.Q. Eritrofobia Ospedale S. G. Termoregolazione Sudore e psiche        AREA DEL SITO WWW.CHIRURGIATORACICA.ORG DEL DOTT. MARCELLO COSTA ANGELI

Home

Mi piace riportare questa nota trovata sul web........a proposito di Eritrofobia

Sei a cena con i tuoi amici che non senti da un pò e ovviamente sei
contentissimo di rivederli. La serata è delle migliori e tutto va per il
meglio, anche se dentro di te pensi che nel locale fa un pò caldo, e cerchi di
farlo notare pure agli altri.
Si parla del più e del meno, di come va il lavoro, i figli, l'università,
il computer e tutto sembra filare liscio fin li ma,....... tra poco toccherà
a te spiegare agli altri come ti vanno le cose. Cerchi di non dare importanza
alla cosa, anche se sai già benissimo cosa sta per accadere.
Ecco che vampate di piccola intensità cominciano a spingere dallo stomaco
verso l'alto, una dopo l'altra ed ognuna lascia il suo segno indelebile.
Cominci ad innervosirti e cerchi di mantenere il controllo; il tempo stringe
tra poco toccherà a te parlare, devi controllarti!!!....
Troppo tardi è il momento. Tutti gli occhi sono puntati su di te, tutti sono
ansiosi di sentire cosa dirai, tutti ti osservano maledettamente attenti.
Eccola che arriva, è lei. Una vampata di calore incontrollabile ti investe.
Non puoi fare nulla per fermarla, il viso sembra scottarti ed è sempre più
rosso mentre tutti cominciano a guardarti con un'aria stupita e allo stesso
tempo divertita. Per te però non è divertente anzi la situazione è troppo
imbarazzante e non resisti più, il tuo viso è ormai viola e sulla fronte sono
comparse vistose gocce di sudore. Il panico si è impadronito di te.... cosa
fare? Devi distogliere la loro attenzione da te ma come? Trovi una
stupidissima e banalissima scusa per scamparla, ma sembra quasi che riescano
a leggerti nel pensiero, è tutto inutile. Ormai tutti sanno che sei un
imbranato, un insicuro, sanno che qualcosa in te non va.
Tu sei diverso da loro, non sai stare in mezzo alla gente, non puoi neanche
pensare di farlo che già diventi rosso e sudi. Sconsolato te ne torni a casa
sperando di dimenticare la brutta esperienza ma sai che domani....lei sarà
ancora la, pronta ad assalirti proprio nel momento meno opportuno.
Ecco cosa farai allora d'ora in poi; cercherai di evitare tutte quelle
situazioni che potranno metterti in imbarazzo, a costo di rinunciare a tanti
bei momenti. Non dovrai mai parlare con nessuno del problema, tu sei diverso,
le persone normali non hanno questo problema.
Speri di trovarti una mattina a non dover più convivere con la Vampata......
Ma è solo un sogno, nessuno può aiutarti, nessuno può capirti.
Che peccato
però, ti piace così tanto stare in mezzo alla gente, se non avessi quello
stupido rossore sarebbe tutto "normale". Ogni speranza se n'è ormai andata e
ti accontenti di vivere la vita cosi com'è. Solitaria e castigata.
A chi importa conoscere una persona come te?

A noi naturalmente.

A tutti coloro che condividono il tuo stesso problema.
Pensavi davvero di avere l'esclusiva????


  Data  ultimo aggiornamento della pagina :11/03/2012

 

Su
IPERIDROSI
RAYNAUD
SINDROME DEL QT LUNGO
CPVT

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medicaVerifica qui

Potete inviare a WebmasterAzienda un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.  Le informazioni assunte da queste pagine devono essere sempre vagliate dal proprio medico curante.  Copyright © 2001/2/3/4/5/6/7/8/9/10/11/12/13/14/15 - Azienda Ultimo aggiornamento in data : 11 gennaio 2015

Home Su Sist. nervoso Testimonianze Disclaimer F.A.Q. Iperidrosi F.A.Q. Eritrofobia Ospedale S. G. Termoregolazione Sudore e psiche