CARCINOMA POLMONE

AREA DEL SITO WWW.CHIRURGIATORACICA.ORG DEL DOTT. MARCELLO COSTA ANGELI
   Home DISCLAIMER        

Su
STENOSI
BRONCHIECTASIE
CARCINOMA POLMONE
BIOLOGIA MOLECOLARE

 

DATI EPIDEMIOLOGICI DEL CARCINOMA BRONCHIALE

 

Incidenza.       

Le diagnosi di neoplasia polmonare rappresentano l’11% di tutte le nuove diagnosi di tumore nella popolazione generale: si stima che un uomo su 9 ed una donna su 35 possa soffrire di una neoplasia del polmone nel corso della vita. L’aumento dell’età media della popolazione e il conseguente aumento della prevalenza di soggetti in fasce di età più avanzata e più a rischio di sviluppare neoplasie comporterà un inevitabile e progressivo aumento di nuove diagnosi. Il tumore del polmone è meno frequente fra i maschi con età inferiore a 49 anni (<5% di tutte le diagnosi di tumore). Rappresenta poi il terzo tumore per incidenza, dopo i carcinomi della prostata e del colon-retto, nei soggetti fra i 50 ed i 69 anni (14%) ed il secondo, preceduto dal carcinoma della prostata, in quelli al di sopra dei 70 anni (17%). Nelle donne, in cui è veramente raro prima dei 49 anni, rappresenta la quarta neoplasia fra i 50 ed i 69 anni (6%) e la terza (7%) al di sopra dei 70 anni.

Considerate le statistiche del 2010, in regione Lombardia si sono verificati 5229 nuovi casi di tumore polmonare, di cui poco meno del 9% nella provincia di Monza e Brianza.

Il trend di presentazione di questa malattia rispecchia fedelmente gli andamenti temporali del principale fattore di rischio, il consumo di sigarette: al netto degli effetti legati all’invecchiamento della popolazione, sovrapponibili per uomini e donne, si registra una modesta diminuzione di incidenza negli uomini (-2,9 %/anno); a questa tendenza fa purtroppo di contraltare un aumento dei nuovi casi tra le donne (+1,8 %/anno).

Prevalenza.   

Il tumore del polmone permane, ancora oggi, una patologia a prognosi particolarmente infausta, e quindi contribuisce poco, in percentuale, alla composizione dei casi prevalenti. In conseguenza della prognosi di questa neoplasia, il 42% dei pazienti si trova nei primi due anni dopo la diagnosi (63% entro i 5 anni), mentre solo il 10% ha superato i 15 anni di storia clinica. Per quanto riguarda i maschi, si tratta di persone prevalentemente di età superiore ai 75 anni; nelle donne, le maggiori proporzioni si riscontrano oltre i 60 anni, rispetto alle età più giovani.

Mortalità.      

Nel corso della vita, un uomo ogni 10 ed una donna ogni 44 corrono, secondo gli attuali dati, il rischio di morire per tumore del polmone. Esso rappresenta la prima causa di morte per tumore nei maschi (il 28% del totale delle morti) e la terza causa nelle donne (11% del totale delle morti). Tra gli uomini il tumore del polmone è al primo posto tra le cause di morte oncologica in tutte le fasce di età, essendo responsabile del 17% dei decessi per tumore tra i giovani (0-49 anni), del 31% tra gli adulti (50-69 anni) e del 27% tra gli ultrasettantenni. Nelle donne è la seconda causa di morte per neoplasia nelle fasce di età fra 0-49 e 50-69 anni (rispettivamente il 10% ed il 14%) e la terza causa nelle ultrasettantenni (10%).

Anche per la mortalità l’analisi degli andamenti temporali conferma un decremento nei maschi a partire dal 1991 (–2,2%/anno) e un costante incremento nelle femmine (+1%/anno nel periodo 1986-2005). Così come per l’incidenza, anche questo dato è da porre in relazione al diverso andamento dell’abitudine al fumo nei due sessi degli ultimi due decenni.

 

 

NODULO POLMONARE SOLITARIO: 

DETERMINAZIONE DEL RISCHIO DI NEOPLASIA

 

Variabile                                                              Rischio di Neoplasia

Basso                    Intermedio          Alto                                                     

Diametro del nodulo (cm)           <1,5                             1,5-2,2                                     ≥2,2

Età (anni)                                       <45                             45-60                                       >60

Fumo sigarette/die                    mai fumato                  ≤20 sigarette/die                     >20 

Cessazione dal fumo                   ≥7 anni                         <7 anni                                      No

Margini del nodulo                      Netti                              Frastagliati                              Spiculati

(Ost D et al. The solitary pulmonary nodule. N Engl J Med 2003;348:2535-42)

La probabilità di malignità può essere calcolata anche con metodo Bayesiano. La compilazione delle formule richiede le informazioni sopra riportate, eventualmente integrate da altre variabili come la presenza di emoftoe, la localizzazione del nodulo, il tasso di crescita, la presenza di cavitazione, la presenza di calcificazioni, i risultati di TAC e PET. 

Agli indirizzi web di seguito segnalati è possibile ottenere in automatico il calcolo di probabilità tabulando le variabili su template appositamente predisposti, ovvero è possibile ricavare le formule per l’utilizzo su un foglio elettronico di calcolo.

<http://chestxray.com/spn/spnprob.html> <http://bestpractice.bmj.com/best.practice/monograph/547/diagnosis.html >

NB: E’ stato calcolato che un modello decisionale inclusivo di valutazione PET può ridurre la percentuale dei pazienti avviati a chirurgia del 15% circa (Gambhir SS et al. Analytical decision model for the cost-effective management of solitary pulmonary nodules. J Clin Oncol 1998; 16:2113-25)

 

CLASSIFICAZIONE TNM per il carcinoma polmonare non a piccole cellule (sulla base della 7a edizione dell’International system for staging lung cancer dell’American Joint Committee on Cancer del 2009)

 Fattore T (Tumore primitivo)

T1 Tumore del diametro <3 cm circondato da parenchima polmonare o pleura viscerale con al massimo infiltrazione del bronco lobare

T1a Tumore del diametro < 2 cm

T1b Tumore del diametro > 2 cm ma < 3 cm

T2 Tumore del diametro > 3 cm  ma < 7 cm ovvero tumore associato a:

  1. infiltrazione del bronco principale,  con distanza > 2 cm dalla carena
  2. infiltrazione della pleura viscerale
  3. atelettasia o polmonite ostruttiva che dall’ilo si porta alla pleura viscerale senza però interessare l’intero parenchima

T2a Tumore del diametro < 5 cm

T2b Tumore del diametro > 5 cm

T3 Tumore del diametro < 7 cm ovvero con invasione:

  1. parete toracica, diaframma, nervo frenico, pleura mediastinica, pericardio, bronco principale ad una distanza < 2 cm dalla carena (senza coinvolgimento della carena)
  2. atelettasia o polmonite ostruttiva dell’intero polmone omolaterale
  3. lesioni tumorali multicentriche nello stesso lobo

T4 Tumore di qualsiasi diametro che infiltri:

  1. il mediastino, cuore, grossi vasi, trachea, nervo laringeo ricorrente, esofago, corpo vertebrale, carena
  2. lesioni tumorali multicentriche in lobi diversi

Fattore N (Linfonodi loco-regionali)

N0 Assenza di metastasi linfonodali

N1 Metastasi linfonodali peribronchiali o ilari omolaterali  ovvero intrapolmonari incluso l’interessamento per continuità

N2 Metastasi linfonodali mediastiniche e/o sottocarenali

N3 Metastasi nei linfonodi mediastinici contro laterali, ilari contro laterali, sopraclavicolari ovvero omolaterali o contro laterali a carico della catena del m. scaleno

Fattore M (Metastasi a distanza)

M0 Assenza di metastasi a distanza

M1 Metastasi a distanza

M1a Noduli neoplastici nel polmone contro laterale, localizzazioni pleuriche, versamento pleurico o pericardico con citologia positiva

M1b Metastasi a distanza

Raggruppamento in stadi

Ia

T1a – T1b

N0

M0

Ib

T2a

N0

M0

IIa

T1a – T2a

T2b

N1

N0

M0

M0

 

IIb

T2b

T3

N1

N0

M0

M0

 

IIIa

T1a – T3

T3

T4

N2

N1

N0 – 1

M0

M0

M0

 

 

IIIb

T4

T1a – T4

N2

N3

M0

M0

 

IV

Ogni T

Ogni N

M1a o M1b

 

CLASSIFICAZIONI ANATOMO-PATOLOGICHE

 

  CLASSIFICAZIONE OMS 2004 DEI TUMORI MALIGNI DEL POLMONE

 

   Varianti            Istotipo

bulletCarcinoma squamoso     
bulletPapillare, a cellule chiare, a piccole cellule, basaloide Combinato          
bulletCarcinoma a piccole cellule    
bullet Adenocarcinoma 
bullet

Misto, acinare, papillare,  bronchioloalveolare (non mucinoso, mucinoso, misto, indeterminato), 

bullet

solido con formazione di mucina (fetale, mucinoso, cistoadenocarcinoma mucinoso, a cellule chiare, a cellule con castone)                        

bullet  Carcinoma a grandi cellule 
bullet Neuroendocrino a grandi cellule, combinato, basaloide, simil-linfoepitelioma, a cellule chiare, con fenotipo rabdoide
bulletCarcinoma adenosquamoso
bullet Carcinoma sarcomatoide         
bullet  pleomorfo, a cellule fusate, a cellule giganti, carcinosarcoma, blastoma 
bullet Carcinoide   
bullet

Tipico, atipico  

bulletTipo ghiandola salivare 
bullet

Mucoepidermoide, adenoide cistico, epiteliale-mioepiteliale

bulletCarcinoma non classificato

 

 

CLASSIFICAZIONE IASLC/ATS/ERS 2011 DELL’ADENOCARCINOMA POLMONARE SU PEZZO OPERATORIO

bullet

Preinvasive lesions
bullet

Atypical adenomatous hyperplasia

bullet

Adenocarcinoma in situ (≤3 cm formerly BAC)
bullet

Nonmucinous

bullet

Mucinous

bullet

Mixed mucinous/nonmucinous

 

bullet

Minimally invasive adenocarcinoma (≤3 cm lepidic predominant tumor with ≤5 mm invasion)
bullet

Nonmucinous

bullet

Mucinous

bullet

Mixed mucinous/nonmucinous

 

bullet

Invasive adenocarcinoma
bullet

Lepidic predominant (formerly nonmucinous BAC pattern, with >5 mm invasion)

bullet

Acinar predominant

bullet

Papillary predominant

bullet

Micropapillary predominant

bullet

Solid predominant with mucin production

 

bullet

Variants of invasive adenocarcinoma
bullet

Invasive mucinous adenocarcinoma (formerly mucinous BAC)

bullet

Colloid

bullet

Fetal (low and high grade)

bullet

Enteric

 

Legenda: BAC, bronchioloalveolar carcinoma; IASLC, International Association for the Study of Lung Cancer; ATS, American Thoracic Society; ERS, European Respiratory Society

 

PROPOSTA IASLC/ATS/ERS 2011 DI CLASSIFICAZIONE DELL’ADENOCARCINOMA POLMONARE PER PICCOLE BIOPSIE/CITOLOGIA

Legenda: IASLC, International Association for the Study of Lung Cancer; ATS, American Thoracic Society; ERS, European Respiratory Society; WHO, World Health Organization; NSCLC, non-small cell lung cancer; IHC, immunohistochemistry; TTF, thyroid transcription factor.

 

Questa pagina è stata aggiornata in data: 02/05/2015

Su
Esami
Valutazione condizioni respiratorie
Valutazione Oncologo
Trattamento
Recidive
Metodiche stadiazione
Chirurgia
Radioterapia
Chemioterapia
Linee Guida ROL 2012
Procedure diagnostiche

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica

Aderiamo allo

 standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica


Verifica qui

 

Potete inviare a WebmasterAzienda un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web. Le informazioni assunte da queste pagine devono essere sempre vagliate dal proprio medico curante. Copyright © 2001/2/3/4/5/6/7/8/9/10/11/12/13/14/15 - Azienda Ultimo aggiornamento  in data : 26 aprile 2015